Marchisio: Juventus ci credo, abbiamo consapevolezza superiore

Marchisio: Juventus ci credo, abbiamo consapevolezza superiore

La finale di Champions League in programma sabato sera a Cardiff tra Juventus e Real Madrid chiuderà definitivamente la stagione 2016/2017: bianconeri e spagnoli stanno lavorando da giorni per arrivare preparati alla sfida.

Non è stato tutto semplice per Claudio Marchisio che ha dovuto combattere contro i problemi fisici e i propri compagni per ritagliarsi un posto in squadra. "La finale del 2015 ha dato la consapevolezza a questa società e a questa squadra che ogni anno può giocarsela con le migliori squadre d'Europa, per cercare di vincere questo trofeo". "Le finali sono partite secche, anche se ci sono grandi giocatori in campo sono decise da episodi - ha aggiunto in un'intervista rilasciata a Premium Sport - Il crederci a volte può portare la fortuna e gli episodi dalla propria parte".

" Negli ultimi anni credo che sia cambiato molto, è diventato quasi più prima punta di Benzema". E ci sono tutti nelle frasi del Principino.

Processo di crescita - Cardiff rappresenta l'atto conclusivo di un processo di crescita ben preciso che è passato attraverso sconfitte importanti, con il Bayern Monaco e con la finale di Berlino: "Prima del 2015 mancava la consapevolezza, la fiducia non soltanto nella squadra ma in tutto l'ambiente". Bisogna fare molta attenzione, sappiamo che è un grandissimo giocatore.