Maltempo in Veneto, alluvioni e grandine

Maltempo in Veneto, alluvioni e grandine

L'afa degli ultimi giorni ha lasciato il passo al maltempo.

Si segnala grandine a Bergamo e provincia (con allagamenti e frane), mentre nella notte la grandine ha colpito con violenza l'area settentrionale dell'Alto Adige, in particolare la val d'Isarco, Bressanone e la zona a nord di Bolzano, dove la pioggia (64 millimetri) ha reso impraticabili alcuni sottopassaggi e allagato alcuni edifici. Le previsioni metereologiche avevano avvisato del possibile arrivo di questi temporali. Danni ai camper in sosta negli agricampeggi, serre di ortaggi e fiori divelte, campi di mais distrutti, vigneti di Prosecco rovinati. Un bilancio di inizio estate devastante che si aggiunge ad una primavera già difficile dal punto di vista meteorologico.

VITTORIO VENETO Il sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon annuncia che lunedì mattina procederà con la richiesta alla Regione del Veneto dello stato di calamità a seguito dei numerosissimi danni provocati dalla violenta grandinata che domenica mattina si è abbattuta sulla città. A Monticelli Brusati, in Franciacorta, il tetto della palestra del paese è stato scoperchiato con i pannelli volati a decine di metri di distanza. A Premariacco, alcuni rami sono caduti sopra una tenda nell'area del torneo Bad Boys, ferendo due ragazzi.

Milano Dopo giorni di caldo record che ha causato una grave siccità in tutta la Pianura Padana, è arrivata la pioggia su Milano dove ieri si è raggiunta una temperatura di 35 gradi (40 percepiti). Contemporaneamente si è verificato un drastico abbattimento della temperatura.

Sabato la Protezione Civile aveva emesso un allarme di moderata criticità per maltempo.