Lutto nel mondo della pallanuoto: si è spento Paolo De Crescenzo

Lutto nel mondo della pallanuoto: si è spento Paolo De Crescenzo

E' giunta, infatti, la triste notizia che, alle 4 di stanotte si è spento Paolo De Crescenzo, icona e maestro della pallanuoto.

Paolo De Crescenzo è morto la notte scorsa nella sua casa di Varcaturo, in provincia di Napoli, all'età di 67 anni, per un male incurabile.

De Crescenzo è stato uno dei più grandi interpreti della Pallanuoto, sia da giocatore, con la Canottieri Napoli allenata di Fritz Dennerlein che vinse 4 scudetti e la Coppa dei Campioni negli Anni Settanta, sia da allenatore con il Posillipo, squadra con la quale ha vinto tutto quello che c'era da vincere. Con il Posillipo, vinse due Coppe dei Campioni, negli anni Novanta e i primi del Duemila, una Supercoppa europea, due Coppe delle Coppe, ben nove scudetti e due Coppe Italia.

De Crescenzo ct. Dal 2003 è stato ct della nazionale italiana portandola all'argento mondiale di Barcellona: i suoi azzurri si arresero soltanto alla grande Ungheria. Nel suo curriculum anche la Nazionale, il Recco e la terza squadra napoletana, l'Acquachiara presieduta da uno dei suoi allievi, Franco Porzio. Nello scorso autunno De Crescenzo aveva assunto la supervisione tecnica del centro pallanuotistico Aqavion di Brusciano, diretto dai suoi allievi Fabio Bencivenga e Fabio Violetti.

Una triste notizia dunque per il mondo dello sport, che ora si raccoglie intorno alla famiglia di questo storico napoletano, che ha saputo rappresentare al meglio la sua città attraverso la passione. I funerali saranno celebrati domani alle 11 presso la Chiesa Santa Maria della Libera, a Napoli.