LEGA PRO - Seconda promozione consecutiva: il Parma è in Serie B

LEGA PRO - Seconda promozione consecutiva: il Parma è in Serie B

Il centrocampista controlla e si butta in area venendo chiuso dalla difesa, nel batti e ribatti in area il più lesto è il numero nove ducale che su rimpallo con Vannucchi in uscita riesce a buttare la palla in fondo alla rete facendo esplodere la Curva Ferrovia gremita di tifosi emiliani. Il Parma è nei cuori di tanti tifosi, gli stessi che si ripetono da diverso tempo, che questa squadra non ha meritato quello che gli è capitato, ma con il gioco espresso durante tutto il campionato, ha portato un vento nuovo, lo stesso vento che messo nelle proprie vele lo ha trasportato nella serie cadetta.

Nella finale del 'Franchi' di Firenze la squadra di Roberto D'Aversa ha regolato per 2-0 l'Alessandria, che completa così nel peggiore dei modi una stagione da incubo dopo la rimonta subita ad opera della stessa Cremonese durante la stagione regolare.

LA B CHE VERRA' - Ora, finalmente, l'elenco delle partecipanti al prossimo campionato cadetto - salvo clamorose sorprese last minute - è completo. Tutti ci aspetteranno al varco e giocheranno alla morte contro di noi. "Comunque, non è ancora finita". Questa promozione l'abbiamo meritata più che mai.

Partendo dal presupposto che la serie B sia solo un punto di partenza, mai come oggi il Parma contro l'Alessandria a Giocato come non mai e meritava di vincere e portarsi a casa la vittoria e passare il traguardo. e stato un gruppo forte e compatto anche se criticato in alcuni casi sono loro che hanno portato me in serie B e non viceversa. Di sicuro però la squadra emiliana farà dei colpi importanti che regaleranno un improvviso salto di qualità per puntare al sogno della Serie A. Staremo a vedere quali saranno le novità, intanto dai video che pubblica SportTube possiamo renderci anche conto degli splendidi momenti di gioia che sono arrivati dalla festa subito dopo il fischio finale della gara che ha visto la squadra emiliana certa ormai della promozione. Un sinistro di Fischnaller ha mancato il bersaglio per pochi centimetri. Forse solo Lecce e Foggia.

Continua lenta ma inesorabile la scalata del Parma nel calcio che conta. L'allenatore può essere bravo, ma senza i giocatori non esiste.

Ce n'è poi in realtà un altro, di uomo chiave: Hernan Crespo, altra bandiera del Parma che fu.

PARMA (4-3-3) Frattali; Mazzocchi, Di Cesare, Lucarelli, Iacoponi; Munari, Scozzarella (dal 20′ s.t. Giorgino), Scavone; Nocciolini (dal 29′ s.t. Coly), Calaiò, Baraye (dal 40′ s.t. Edera).