Le campionesse di pallanuoto della Nazionale italiana salvano tre bagnanti

Le campionesse di pallanuoto della Nazionale italiana salvano tre bagnanti

Imperia -Tre persone stavano per annegare e sono state salvate da 3 campionesse della nazionale di pallanuoto. La dimostrazione ieri sulla spiaggia di Borgo Marina di Porto Maurizio, davanti ai Bagni Oneglio. Erano issate le bandiere rosse a causa del mare agitato, ma c'è chi si è tuffato ugualmente, ad esempio Anna, una ragazzina di soli quattordici anni soccorsa da due bagnini.

Campionesse in piscina e nella vita reale, Aleksandra Cotti, Rosaria Aliello ed Elisa Queirolo, magnifiche nel Setterosa e pronte a intervenire a Imperia per salvare dei bagnnati. Le tre, sollecitate da un luogotenente della Capitaneria di porto, che stava aiutando i bagnini in un salvataggio, si sono tuffate e in pochi secondi hanno raggiunto le tre persone in difficoltà tra le onde, impossibilitate a tornare e a riva, e le hanno riportate sulla terraferma. Intorno alle 15 il luogotenente ha recuperato un 11enne che stava finendo contro gli scogli. Un intervento che si è concluso nel migliore dei modi tra abbracci alle ragazze da parte dei bagnanti portati in salvo e gli applausi dei turisti rimasti sulla spiaggia. Le ragazze del Setterosa hanno soccorso le altre tre persone insieme ai bagnini che, stremati, erano in difficoltà. "E' emozionante poter mettere a disposizione le nostre capacità nel momento del bisogno - dice la Queirolo - e la cosa più bella è il ringraziamento del ragazzo straniero che mi ha abbracciato piangendo spaventato per l'accaduto".