La Giornata del rifugiato alla Croce Rossa e al Ceis

La Giornata del rifugiato alla Croce Rossa e al Ceis

Nel Rapporto 2016-2017 Amnesty International denuncia che 36 paesi hanno violato il diritto internazionale rimandando illegalmente i rifugiati in paesi dove i loro diritti umani erano in pericolo."Accettando invece di condividere le responsabilita' per la protezione dei rifugiati - ha concluso Maria Giuly Latini - i governi possono dimostrare una vera leadership e la reale intenzione di investire nella vita e nel futuro delle persone".

WebNotte #WithRefugees. Il programma di grande musica dal vivo di Repubblica.it condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo abbraccia la campagna #WithRefugees e dedica ai rifugiati 6 puntate (dal 2 maggio al 6 giugno) e una puntata speciale il 23 giugno per celebrare la Giornata Mondiale del rifugiato: negli studi di WebNotte giovani ragazzi e ragazze rifugiate incontrano il pubblico e gli artisti ospiti del programma a cui raccontano la loro storia.

Lo spettacolo, ispirato al Macbeth di Shakespeare, è stato costruito con la logica del baratto culturale e i personaggi e i temi del dramma scozzese sono stati utilizzati come strumenti per dialogare con la biografia personale di tutti i partecipanti.

Un grosso problema è che la maggior parte dei rifugiati - l'84 per cento - si trovava in paesi a basso o medio reddito, con una persona su tre (per un totale di 4,9 milioni) è ospitata nei paesi meno sviluppati. "Fare memoria di queste persone ci pone di fronte alla sfida di dare risposte umanitarie, di sostenere operazioni di salvataggio e di assicurare vie legali e sicure a chi fugge". Ciò significa che nel mondo ogni 3 secondi 1 persona è costretta ad abbandonare la propria casa - meno del tempo necessario per leggere questa frase. La mappa dei centri che è possibile visitare sul sito dell'Unhcr.

L'iniziativa vuole essere un momento di festa - che tra l'altro cade nel decennale del lavoro di gestione dello SPRAR a Salerno da parte dell'ARCI - ma anche di riflessione e di sensibilizzazione rispetto alla questione immigrazione, troppo spesso strumentalizzata e ridotta ad una narrazione basata unicamente su luoghi comuni e slogan che incitano all'odio e alimentano razzismo e xenofobia. Il Global Trends è una valutazione statistica e, in quanto tale, un certo numero di sviluppi chiave relativi al fenomeno delle migrazioni forzate verificatisi durante il 2016 non sono stati considerati.