Juventus-Real Madrid 1-4: Highlights, Sintesi e Video Gol

Juventus-Real Madrid 1-4: Highlights, Sintesi e Video Gol

Battendo la Juventus, il Real Madrid è diventato la prima squadra a riuscire a vincere per due volte consecutivamente la Champions League. L'idea del 4-2-3-1 sembra al momento quella più plausibile almeno in fase di approccio al match. Il Real invece dovrà marcare stretti i bianconeri, soprattutto i due argentini, Gonzalo Higuaín, che ha totalizzato 24 reti in campionato e il giovanissimo Paulo Dybala, considerato il successore di Leo Messi. Zinedine Zidane ha scelto Isco nel ruolo di terzo attaccante, al fianco di Benzema e Cristiano Ronaldo. Gli spagnoli sono imballati, come sempre, lasciano l'iniziativa di avvio partita agli avversari, ma quando decidono di pungere non perdonano. Nella ripresa, Casemiro, Cristiano Ronaldo e Asensio vanno a bersaglio e fanno prendere alla coppa la direzione di Madrid. Un gol da doccia fredda per la Juventus che si ritrova vittima dei propri fantasmi, sbandando pericolosamente qualche istante dopo. La squadra di Allegri non si lascia abbattere dal cambio del risultato e dopo soli sette minuti trova il pareggio: cross al centro di Alex Sandro, sponda di Higuain per Mandzukic che, spalle alla porta, lascia partire una parabola infida in rovesciata superando un Keylor Navas mal posizionato. Pari e gara riaperta, che nel finale di tempo non regala ulteriori emozioni.

Il Real Madrid con il 4-3-3. Che non hanno nemmeno il tempo di rifiatare che ancora Cristiano Ronaldo li punisce definitivamente sfruttando la galoppata di Modric che mette in area piccola una palla che necessita solo di andare in porta. Ma la Juventus perde la testa.

Il Real Madrid, che ha anche il record assoluto di edizioni vinte, ben 12, si conferma quindi un club che ha con la competizione un feeling assolutamente speciale.