Juventus, Capello: "Real compatto. Higuain vive per il gol"

Juventus, Capello:

Fabio Capello, ex allenatore di Juventus e Real Madrid, dice la sua su una delle possibili variabili della finale di Champions di sabato fra i bianconeri e i blancos: l'arbitro (il tedesco Felix Brych).

Il suo giudizio complessivo sulla Juventus è molto positivo e il tecnico non ha risparmiato gli elogi: "La Juventus è un club serio, in cui i giocatori ti seguono". Non basta la qualità tecnica, vogliono uomini, prima di tutto uomini in grado di stare nello spogliatoio. E' fondamentale per qualsiasi club, anche il Milan di Berlosconi lo ha fatto: Baresi, Maldini, Gattuso, Pirlo. L'unica differenze è che è meno bravo di testa. In difesa, meglio la Juve: è molto organizzata, e ha un allenatore che sa quando cambiare tattica e uomini a partita in corso. Se glielo permetti, ti uccidono. Inoltre aveva un centrocampo solido con Redondo, Seedorf e Karembeu.

In passato, nelle sfide fra Juve e Real, ci sono due episodi, due errori arbitrali, che hanno pesato in modo determinante: uno ha deciso un ottavo di finale di Coppa dei Campioni, l'altro una finale di Champions League. Mandzukic e Higuaín si muovono costantemente e lo fanno bene.

Definito da Guardiola il miglior difensore centrale del mondo, Leonardo Bonucci ha confermato anche quest'anno di essere una colonna portante della Juventus. Anche il Real gioca con lanci lunghi, ma lo fa con cambi di direzione: Modric e Kroos spostano costantemente il pallone in lungo sulla fascia opposta, perché vogliono far uscire rapidamente la squadra. "Se il Real attacca per vie centrali è solo in ragione di un contropiede". Bonucci? Penso che tra i difensori lui e David Luiz siano i migliori con i piedi, ma a difendere è un altro discorso. Ma c'è bisogno che la difesa sia eterogenea e che i giocatori formino una buona coppia o un buon terzetto.