Italia, Istat: vendite dettaglio aprile -0,1% su mese, +1,2% su anno

Italia, Istat: vendite dettaglio aprile -0,1% su mese, +1,2% su anno

Eurozona: le vendite al dettaglio segnano un aumento inferiore alle attese nel mese di aprile, come si può osservare sul nostro calendario economico.

Per quanto riguarda l'indice in volume delle vendite al dettaglio, in aprile è invariato su base congiunturale mentre su anno sale di 0,3%. La vendita di alimentari, unita alla dinamica dell'inflazione, riesce a stento a tenere in vita il commercio: ad aprile si registra una lieve flessione del valore delle vendite al dettaglio (-0,1%) rispetto al mese precedente, "sintesi di una crescita dello 0,4% della componente alimentare e di una flessione dello 0,4% di quella non alimentare".

Scendendo nel dettaglio delle tipologie di esercizio e di categoria merceologica, l'Istat rileva che Nella grande distribuzione le vendite registrano variazioni positive sia per i prodotti alimentari (+5,8%), sia per quelli non alimentari (+2,1%). Le vendite di prodotti non alimentari, al contrario, diminuiscono dello 0,7% in valore e dello 0,6% in volume. Le imprese operanti su piccole superfici, invece, registrano flessioni sia per i prodotti alimentari sia per quelli non alimentari (rispettivamente -1,0% e -1,9%). Le variazioni negative più marcate riguardano i gruppi Cartoleria, libri, giornali e riviste (-3,4%) e Prodotti farmaceutici (-2,7%).