Italia, Di Biagio: "Forse l'Under 21 più forte degli ultimi 20 anni"

Italia, Di Biagio:

"Forse siamo la nazionale più forte degli ultimi 20 anni in tutti i reparti, ma ciò non basta". Gli Azzurrini torneranno al Centro Sportivo 'Fulvio Bernardini' di Trigoria domenica, quando si aggregherà al gruppo anche Alessio Cragno, che ieri sera con il Benevento ha conquistato una storica promozione in Serie A. Raggiungeranno il raduno martedì invece i sei calciatori (Donnarumma, Scuffet, Conti, Pellegrini, Bernardeschi e Gagliardini) che domenica sera saranno a disposizione del Ct Gian Piero Ventura per il match con il Liechtenstein. "Come è giusto che sia - ribadisce dal ritiro dell'Under 21 Luigi di Biagio - i giocatori che servono alla Nazionale Maggiore devono andare lì, poi nel momento in cui possiamo prenderli li prendiamo".

Il tecnico è infine tornato sulle 23 scelte definitive per UEFA EURO 2017: "Avevo 30 giocatori che sarebbero potuti venire in Polonia. La voglia c'era anche in chi è andato a casa, l'allenatore vede tante sfumature, gli infortuni hanno fatto la differenza".

"Sappiamo cosa significa andare in campo e non dare il massimo - spiega Di Biagio alla stampa, avvertendo i suoi - Quello che chiedo ai ragazzi sarà dare il massimo, solo così si può andare fino in fondo, oltre i nomi e il blasone". "Al di là di questo ci sono stati infortuni negli ultimi mesi hanno pregiudicato la condizione di alcuni giocatori". "Fiducioso? Lo sono sempre stato, anche nei momenti di difficoltà, ora siamo una grandissima squadra e dobbiamo puntare in alto". "Sarà molto difficile - ammette Di Biagio - sono tre gironi da 4 e passa solo la prima (più la migliore seconda classificata, ndr), già la prima gara sarà come un ottavo di finale da dentro o fuori". Il primo avversario degli azzurrini sarà la Danimarca domenica 18 giugno. Bisogna farlo sempre, non far vincere le partite.