Intossicati dal botulino, corsa in ospedale: due studenti in gravissime condizioni

Intossicati dal botulino, corsa in ospedale: due studenti in gravissime condizioni

Perugia - Sono arrivati in ospedale dopo una terribile notte tra vomito, vertigini e dolori gastrointestinali.

Due studenti fuori sede iscritti all'Università di Perugia sono in gravi condizioni, dopo aver mangiato del cibo conservato male, probabilmente delle conserve, forse fatte in casa. Come ha reso noto l'azienda ospedaliera si tratta proprio di intossicazione, i risultati dei test ai quali i due ragazzi sono stati sottoposti hanno dato esito positivo.

Ricoverati in gravissime condizioni all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per botulino: due studenti, di 27 e 21 anni, avevano cenato a base di alimenti sottovuoto spediti dalla famiglia di uno dei due ragazzi.

Uno dei due ragazzi avrebbe avuto anche un arresto cardiaco ed entrambi sono in stretta osservazione da parte dei medici.

"La direzione sanitaria comunica che le loro condizioni sono stazionarie con prognosi riservata".

I cibi non erano stati adeguatamente conservati e, una volta consumati, hanno comportato una grave intossicazione alimentare da botulino. Nel frattempo prosegue il monitoraggio dei parametri vitali dei due pazienti, con il personale della rianimazione in costante contatto con i familiari dei due giovani. Il botulino è un batterio pericolosissimo per il corpo umano.

Una grave intossicazione alimentare per botulino.