IMU prima casa, perché la proposta UE di reintrodurla è irricevibile

IMU prima casa, perché la proposta UE di reintrodurla è irricevibile

Bruxelles non ritiene ci siano le condizioni nemmeno per una procedura per squilibri macroeconomici, se si applicano le riforme raccomandate. Proprio a proposito delle imposte, la Commissione ha rivolto una raccomandazione molto specifica al governo italiano, e cioè di introdurre nuovamente una tassazione sulla prima casa almeno per i redditi più alti. Lo ha affermato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, giungendo all'Eurogruppo, in merito alla raccomandazione della Commissione europea di reintrodurre l'Imu sulla prima casa, a carico delle famiglie ad alto reddito.

"La Commissione - conclude testo - riesaminerà l'adempienza dell'Italia con il criterio del debito nell'autunno del 2017, sulla base dei dati notificati per il 2016 e delle previsioni dell'Ue di autunno 2017, che incorporeranno nuove informazioni sull'attuazione delle misure di bilancio nel 2017 e i piani attuali per il bilancio 2018". Per il momento Roma viene graziata, soprattutto per gli impegni di riforma "sufficientemente ambiziosi", come li definisce il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici. Un percorso che può essere agevolato, secondo la Commissione Europea, spostando "il carico fiscale dai fattori produttivi a tasse meno dannose per la crescita". È lungo questa linea che si muovono le raccomandazioni sul nostro Paese diffuse oggi dalla Commissione Europea. Siamo all'interno di questo processo e abbiamo in corso una valutazione: "avete visto che non menzioniamo cifre nella raccomandazione all'Italia".

"Macron - ha aggiunto - inclina l'equilibrio nella giusta direzione e spero che non lo sprechiamo".Nell'intervista il ministro dell'Economia lancia anche una sfida ai politici italiani sottolineando che l'Italia deve "decidere se sarà un ostacolo o un agente di progresso nella zona euro".Dopo l'elezione Macron - si legge nell'articolo - l'Italia resta un centro di rischio politico per la zona euro: con le elezioni programmate l'anno prossimo lo schieramento euroscettico e anti-istituzioni, guidato dal Movimento Cinque Stelle, sfiderà il Partito Pemocratico. Si può riassumere così il dibattito tra Unione Europea e Italia sulla modifica della tassa sugli immobili, nell'ambito dell'approvazione della manovrina da 3,4 miliardi presentata lo scorso aprile.

Padoan contrario, non è buona idea cambiare Imu sulla prima casa.

"È la prima volta che l'Ue riconosce l'importanza di perseguire non soltanto l'obiettivo dei conti in ordine ma contemporaneamente anche l'obiettivo di una crescita più sostenuta", commenta il Mef. Deve anche "aumentare la lotta contro la corruzione, in particolare modificando lo statuto delle prescrizioni", e "completare le riforme del pubblico impiego e migliorare l'efficienza delle imprese pubbliche". Rafforzare la contrattazione collettiva perché tenga conto delle situazioni locali, razionalizzare la spesa sociale migliorandone la sua composizione, assicurare politiche attive efficaci del mercato del lavoro e facilitare l'occupazione per il secondo percettore di reddito: è quanto raccomanda la Commissione Ue all'Italia nella sezione dedicata al lavoro.