Harry Potter e la pietra filosofale compie 20 anni!

Harry Potter e la pietra filosofale compie 20 anni!

Ricoverato in un letto d'ospedale ricevetti da mia nonna i primi due libri in dono, mi disse che erano dei romanzi che stavano spopolando e c'era un maghetto come protagonista. Cosa aspettate a provare anche voi?

Harry Potter il 26 giugno del 1997 arrivava per la prima volta in libreria e ci ha fatto crescere. Ha avuto la capacità di insegnare e intrattenere i suoi lettori in questi anni e anche dopo la fine della pubblicazioni? Facebook ha deciso di festeggiare questo ventennio permettendo a tutti i propri utenti di fare una simpatica magia all'interno del social network.

Diciamocelo francamente sia il personaggio letterario che l'attore scelto per impersonare Harry Potter, Daniel Radcliffe (nonostante un tardivo quanto francamente misterioso tentativo di divenire un palestrato a tutti gli effetti), non erano esattamente i sex-symbol da avventura romantica. Ad oggi la Rowling è considerata la donna più ricca d'Inghilterra e continua a scrivere per i suoi fan storie fantastiche dal mondo magico di Hogwarts. E' un male? Non per forza.

Oggi è il 20esimo anniversario dall'uscita del primo libro dell'amatissima saga di Harry Potter. Non ha lasciato realmente il segno in nessuno e da nessuna parte?

Per celebrare l'opera di J.K. Rowling, Facebook si è messo di buona lena creando una serie di emoticon magiche ed effetti speciali, in linea con il mondo di Hogwarts.

Il libro venne tradotto in 70 lingue, dando vita ad altri 6 libri, per un fatturato totale di miliardi di dollari e un parco divertimenti a Orlando, in Florida. Libri di qualità, con le pagine di carta spessa e dalla grammatura giusta, copertine soffice e dalle fantasie sempre intonate e un peso specifico che non era mai né troppo né poco. Ma la fama del maghetto si è trasformata anche in un affare commerciale con la creazione di parchi tematici, soprattutto negli Stati Uniti e in Giappone, un percorso turistico dedicato in Scozia, un'esposizione permanente negli studi Warner di Londra e a un'infinità di gadget.