Han Solo - A Star Wars Story: I registi abbandonano il film

Han Solo - A Star Wars Story: I registi abbandonano il film

Queste le parole dei due registi che si mettono da parte accettando una divergenza di visioni che porterebbe a lavorare in direzioni opposte, e quindi a discapito del risultato finale. E' successo nel bel mezzo delle riprese dello spin-off che racconterà le avventure del giovane contrabbandiere spaziale.

"Sfortunatamente la nostra visione e il nostro metodo di lavoro non erano in linea con quelli dei nostri soci in questo progetto".

Phil Lord e Christopher Miller sono dei registi di talento che hanno riunito un'incredibile cast e troup, ma è diventato chiaro che abbiamo visioni differenti sul film, per questo abbiamo deciso di separarci.

Ci sarebbero delle forti incomprensioni con la produttrice Kathleen Kennedy e lo sceneggiatore Lawrence Kasdan dietro l'addio dei due registi, famosi per The Lego Movie e 21 Jump Street; pare che i due siano rimasti interdetti dalla mancanza di libertà creativa datagli dai produttori e dal loro controllo ossessivo sul set.

Dopo aver appreso - grazie a Deadline - che Ron Howard sarebbe il favorito della Disney e della Lucasfilm per sostituire Phil Lord e Chris Miller alla regia del secondo spin-off della saga di Star Wars dedicato a Han Solo, arriva adesso da THR un nuovo aggiornamento sulla vicenda. Di solito non amiamo il termine "differenze creative" ma per una volta questo cliché è vero.

La data d'uscita del film nelle sale statunitensi, fissata per il 25 maggio 2018, resta comunque per il momento invariata. Un altro problema riguardava il fatto che i registi avevano uno stile molto comico e non avevano compreso il personaggio di Han Solo, il quale era stato inquadrato come comico quando in realtà viene definito come sarcastico ed egoista. Siamo davvero orgogliosi del nostro grandioso cast e della nostra troupe.