Hamilton da record, infilzate le Ferrari

Hamilton da record, infilzate le Ferrari

Sesto e settimo posto per Perez e Ocon, seguiti da Stroll e Massa a chiudere le prime dieci posizioni. Alla ripartenza, le posizioni rimangono invariate, ma, dopo nemmeno un giro, la Safety Car rientra a causa di un pezzo perso dalla Ferrari di Raikkonen, che è costretta a rientrare ai box.

Chiude la top ten Daniel Ricciardo, che non ha potuto fare un ultimo tentativo di time attack. Eliminate le due Toro Rosso di Kvyat e Sainz, Magnussen (Haas), Hulkenberg (Renault) e Wehrlein (Sauber).

Grazie a questa pole postion, la numero 66 in carriera, Lewis Hamilton conquista un particolare record: è l'unico pilota ad aver conquistato la pole position in tutti i GP presenti nel calendario.

Il tedesco però è stato condizionato da un problema idraulico nel corso delle terze libere, che ha costretto i meccanici agli straordinari per sostituire la power unit corrente con una precedente (l'unità 1, con cui Vettel ha iniziato la stagione e che aveva già oltre 3.000 chilometri percorsi) per l'inizio delle qualifiche. Avevo tanta pressione perché nel primo tentativo ho fatto un errore e faticavamo a mandare in temperatura le gomme. "E' andata molto bene". Neanche il suo compagno Valtteri Bottas può nulla di fronte alla ritrovata vena del tre volte campione del mondo accomodandosi in seconda piazza per una prima fila tutta della Stella d'Argento e neppure le Ferrari che prendono un secondo di distacco ma respingono il ritorno delle Red Bull prendendosi la terza e quarta posizione rispettivamente con Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Per questo non siamo riusciti ad arrivare più vicini alle Mercedes.