Garlasco, pg Cassazione: "No a revoca condanna per Alberto Stasi"

È in corso l'udienza della prima sezione penale in cui i giudici dovranno valutare se accogliere o meno il ricorso straordinario presentato da Stasi contro la condanna a 16 anni inflittagli per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi a Garlasco.

Spetterà alla Cassazione decidere se Alberto Stasi potrà tornare in libertà in attesa che si faccia piena chiarezza sul caso di Garlasco. Il sostituto pg della Cassazione Roberto Aniello ha espresso parere contrario alla scarcerazione. ATTESA PER LA DECISIONE DELLA CASSAZIONE- La decisione della Cassazione sulla sospensione della condanna a 16 anni di carcere di Alberto Stasi per l'omicidio di Chiara Poggi è attesa tra stasera e domani mattina. Entrambi hanno chiesto ai giudici della Prima sezione penale di dichiarare "inammissibile" il ricorso presentato dalla difesa di Alberto Stasi. Sse fosse accolto, Stasi tornerebbe in libertà.

Il professor Angelo Giarda chiederà di revocare la sentenza con cui, il 12 dicembre 2015, la Suprema Corte confermò la condanna e, di conseguenza, l'annullamento con rinvio della sentenza di condanna pronunciata dalla Corte d'Assise d'appello di Milano, il 17 dicembre 2024. La stessa richiesta hanno fatto anche i legali di parte civile della famiglia di Chiara Poggi. La pronuncia della Cassazione è previsto tra la serata di martedì e la mattina di mercoledì 28 giugno.