Formula 1 Gp di Azerbaijan, la Ferrari vuole tornare protagonista

Formula 1 Gp di Azerbaijan, la Ferrari vuole tornare protagonista

Leggermente inferiore invece quella prevista per le qualifiche, che si disputeranno un paio d'ore più tardi.

Ferrari e Mercedes continuano la loro avvincente sfida in Formula 1 con il prossimo appuntamento di domenica 25 giugno con il Gran premio dell'Azerbaigian.

Si torna a correre "in città", e questa volta ad ospitare il Circus è l'antica città di Baku, affacciata sulle rive del Mar Caspio.

- Il circuito cittadino di Baku è rimasto per lo più invariato rispetto allo scorso anno; sono state modificate le barriere di protezione in cinque o sei curve, specialmente alla Curva 15. Specie considerando che per quanto riguarda le opzioni degli pneumatici utilizzabili durante il weekend, entrambe le scuderie hanno effettuato la stessa scelta; a Baku avranno a disposizione 1 set di Medium, 4 di Soft e 8 di SuperSoft. Alle spalle del tedesco incombe però Lewis Hamilton, a sole 12 lunghezze e galvanizzato dal successo nell'ultimo Gran Premio a Montreal. C'è sicuramente da dire che a Baku un fattore tecnico molto importante sonole tante zone di trazione dove la SF70H spesso ha fatto la differenza in questo inizio di stagione. Sarà interessante capire se la SF70H sarà ancora la vettura piuttosto nervosa vista in Canada con il pacchetto da medio basso carico o se a Baku tornerà ad essere nuovamente la vettura ben piantata al posteriore. Problemi che lo spinsero giù dal podio. Nelle consuete dichiarazioni del giovedì, il britannico ha ricalibrato il tiro: se pur ammettendo che resta una possibilità, l'ex McLaren ha anche detto di amare questo sport e di essere solamente concentrato sul battere le Ferrari e diventare, nuovamente, campione del mondo. Gli ingegneri anglo-tedeschi hanno lavorato moltissimo, insieme ai piloti, per cercare di trovare una soluzione ma non hanno la certezza di averla trovata.