Final Eight Primavera, Fiorentina in semifinale: eliminata la Juventus ai rigori

Final Eight Primavera, Fiorentina in semifinale: eliminata la Juventus ai rigori

Un gol di Zeqiri ha consegnato la qualificazione ai ragazzi di Fabio Grosso. I giovani viola andranno a giocarsi lo scudetto con la vincente di Inter-Roma, in programma domani, dopo aver superato per 5-3 la Juventus dopo i calci di rigore al Mapei Stadium. Poi, a recupero ampiamente iniziato, vistoso ed evitabile fallo del terzino bianconero Semprini su Gori, l'arbitro - Doveri di Roma - indica il dischetto, Sottil va a calciare col piatto, Del Favero intuisce ma non ci arriva, palla all'angolino basso.

Gol e tanti, che questa sfida ha sempre regalato, dove più che in Serie A questo Juventus - Fiorentina si vince spesso con il carattere.

Juventus che dovrebbe presentarsi con Clemenza e Leris sicuri titolari, mentre Kean potrebbe prendere il posto di Zeqiri, decisivo però contro la Sampdoria. Invariate le fasce, dove l'ex Empoli Matheus Pereira agirà partendo da sinistra e Léris sarà invece l'esterno destro; qualche dubbio in più a centrocampo perché vanno verificate le condizioni di Franck Kanouté, non dovesse farcela ci sarà Muratore a giocare al fianco di Bove, che di fatto sostituirà Caligara. Ci sarà da fare attenzione alla Fiorentina. Il centravanti che ha già segnato in serie A non è l'unico sopra la media della Juventus: c'è anche Clemenza, numero 10 fuoriquota e capitano, che curiosamente non è mai stato aggregato alla prima squadra. Grosso. FIORENTINA (4-3-3) Cerofolini; L. Mosti, Illanes, Baroni, Pinto (dal 6' s.t. Ranieri); Trovato (dal 6' s.t. Gori), Diakhate, Castrovilli; Perez (dal 36' s.t. Caso), Mlakar, Sottil.