Festa della Musica a Montefiore: Francesco Palmieri in concerto

Festa della Musica a Montefiore: Francesco Palmieri in concerto

Festa della Musica che diventa un ottimo strumento di promozione ma anche un grande evento che coinvolge enti locali, accademie, conservatori, scuole di musica e università.

L'idea è portare chi ama la musica, e la fa, a incontrarsi, scambiarsi idee, proporle a chi passa e ascolta, a un angolo di via o anche in un cortile.

La giornata ha un legame importante con l'iniziativa di valorizzazione dei Borghi Italiani: delle più di 400 località che aderiscono alla Festa della Musica, molte sono Borghi mediopiccoli.

In concorso con la Festa, l'Associazione Culturale Darshan col patrocinio del Comune di Catania propone attraverso la Festa Europea della Musica una riqualificazione di alcune aree della città.

Hanno risposto all'appello della Pro Loco di San Ferdinando di Puglia delle band di giovani musicisti della cittadina ofantina e dei territori limitrofi, ragazzi con la passione per la bella musica, ragazzi delle Scuole medie, Associazioni artistiche e musicali che coltivano e perfezionano giovani talenti, per esibirsi e mostrarsi al pubblico, per raccontare e far ascoltare la propria musica, spaziando dalla musica classica, dalla musica corale e da camera, al rap, al rock, al metal ed alla musica pop, in un tourbillon di emozioni e sentimenti.

Mercoledì 21 giugno, Salerno ospiterà il festival della musica.

A partire dalle 17, la Festa della Musica entra nel vivo con oltre 40 concerti nei luoghi più suggestivi dell'Oltretorrente: via d'Azeglio presso il Chiostro dei Paolotti e accanto alla Chiesa della SS. Annunziata, piazzale Picelli, vicolo Santa Maria, piazzale Inzani, piazzale Bertozzi, strada Imbriani, Oratorio di Santa Maria delle Grazie fino a Piazza Ghiaia, dove sarà situato un palco a cura di Avis Parma. L'assessore Maffei ha poi proseguito dicendo - "La musica è il linguaggio universale e ha la capacità di avvicinare le persone, di scandire i ritmi e rinsaldare i legami tra tutti i suoi membri, favorendo la coesione sociale e la comunicazione attraverso il linguaggio non verbale, facendo condividere le emozioni, i sentimenti e gli stati d'animo, ma anche sviluppare gli aspetti sociali della persona".