Ferrari, la promessa di Raikkonen: Pronto ad aiutare Vettel

" Baku è un circuito cittadino ma completamente diverso da Monaco".

"Non posso promettere nulla, Baku è un tracciato differente da quello di Monaco - ha risposto il finlandese - La nostra vettura è competitiva, quindi vedremo dove riusciremo a piazzarla".

La Pirelli ha portato qui mescole più dure di uno step rispetto a quelle di Montecarlo: questo potrebbe condizionare la lotta con Mercedes? Da un lato Lewis Hamilton, perfetto interprete dei nostri tempi, che ama ostentare sui social network ogni sua mossa: dal suo look sempre esagerato alle sue appariscenti fidanzate, dalle sue comparsate sui tappeti rossi di ogni party esclusivo fino ai suoi bulldog che entrano nel paddock con tanto di pass, come se fossero dei veri addetti ai lavori.

Se da fuori do l'idea di essere più forte che mai ne sono contento, in realtà è che mi sento bene. Ma non sono molto interessato a tirare a indovinare quello che potrà accadere.

Quando gli è stato chiesto se è disposto a mettersi al servizio della squadra e del tedesco, "Iceman" ha detto: "Credo che le regole all'interno del team siano molto chiare". Se non altro nell'ultima gara sono riuscito ad arrivare alla fine e a raccogliere dei punti. "Non e' la soluzione ideale ma e' andata cosi'". "E' una domanda a cui non so rispondere ora". Daremo il nostro meglio, speriamo di essere davanti. Poi ovviamente se Seb può vincere e io no, certamente farò in modo di aiutarlo.

"Non ricordo di aver parlato di ritiro, non è una cosa cui sto pensando al momento - l'uscita odierna del pilota inglese - Nemmeno a questo sto pensando, al momento". "Sì, la differenza è grossa, ma quando hai delle gare negative, succede".

"Dobbiamo ancora prendere una decisione definitiva, ma sono convinto che le scie saranno difficili da gestire con così tante macchine in pista".