Ferrara, partorisce e nasconde il corpo nel neonato nel freezer

Ferrara, partorisce e nasconde il corpo nel neonato nel freezer

Una vicenda che ha dell'incredibile, protagonista una donna di 40 anni di Migliarino, in provincia di Ferrara che ha partorito in casa e poi ha nascosto il corpo del neonato nel freezer, dove è stato trovato, giorni dopo, morto.

Era ricoverata in gravi condizioni da due gironi all'ospedale di Ferrara dove si era recata con un'emorragia devastante raccontando di essere caduta.

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 8 giugno, finalmente la donna si è risvegliata, raccontando la sua triste versione di come erano avvenuti i fatti, e di dove si trovasse il corpo del piccino: il bambino, appena nato, era stato chiuso nel freezer. Da martedì mattina, polizia e procura hanno attivato anche i servizi sociali del comune di Migliarino e i figli piccoli sono stati affidati alla nonna materna che abita nell'appartamento attiguo della casa bifamiliare.

Inoltre ci sarà da stabilire la responsabilità del marito in tutta la faccenda anche se, stando alle prime dichiarazioni del diretto interessato, pare che l'uomo fosse all'oscuro della settima gravidanza della moglie. Si tratta di atti dovuti, che potranno avere una evoluzione durante le indagini, soprattutto alla luce dell'autopsia sul corpicino che verrà eseguita presto. Dunque occorre attendere che le condizioni del corpicino siano le più adatte per iniziare gli accertamenti. Ma i medici hanno capito che cos'era successo e l'hanno denunciata. Il congelatore era nascosto da mobili sul coperchio superiore, e nel corridoio di accesso vi erano altri mobili ad impedire di raggiungerlo come se volessero tenerlo nascosto. La coppia ha sei figli e, da quanto si apprende da fonti investigative, in casa c'era una situazione di degrado.