Europei Under 21: la Spagna batte il Portogallo e vola in semifinale

Europei Under 21: la Spagna batte il Portogallo e vola in semifinale

Al Portogallo rimane la bellezza del momentaneo 1-2 di Bruma ma è una consolazione da poco, l'impressione è che i finalisti dell'ultima edizione abbiano capacità finché si tratta di gestire il pallone ma qualche lacuna quando bisogna affondare il colpo dentro l'area di rigore.

La sfida di Bydgoszcz è invece uno spareggio per non essere eliminati: la squadra che tra Serbia e Macedonia dovesse perdere sarebbe già fuori dai giochi, ma di fatto anche un pareggio servirebbe a ben poco perchè difficilmente la qualificazione come miglior seconda arriverebbe con 4 punti (anzi, è praticamente impossibile). Il Portogallo prova subito a rispondere: Goncalo Guedes riceve, protegge palla, si gira e fa partire un destro che finisce ad un metro dalla porta difesa da Arrizabalaga. La Serbia cerca quindi di recuperare il vantaggio sfruttando soprattutto la superiorità tecnica della fascia destra, ma paga le mancate occasioni del primo tempo. Daniel Podence, ala dello Sporting Lisbona, è scatenato a inizio ripresa, ma l'occasione migliore capita ancora alla Spagna, con il tiro di Asensio che batte il portiere ma viene salvato sulla linea da Edgar Ié. Nel finale l'italiano Djurdjevic ha ristabilito la parità e il risultato finale sul pareggio, che mette in bilico il secondo posto, per il quale ci sono tre squadre ancora in lotta. Il Portogallo trova qualche difficoltà a reagire, finché al 77′ il subentrato Bruma raccoglie un cross da sinistra respinto da Bellerín e con un favoloso tiro al volo che si spegne nel palo opposto, nulla da fare per Kepa.

Oggi si affrontano Macedonia-Serbia e Spagna-Portogallo.

Al 65′ è arrivato il raddoppio di Ramirez prima dell'ultimo gol di Williams al 93′.