Europei Under 21, il premier slovacco: "La Uefa indaghi su Italia-Germania"

Europei Under 21, il premier slovacco:

Dopo le proteste del c.t. della Slovacchia Pavel Hapal, interviene il governo di Bratislava per protestare con la Uefa contro il risultato della sfida tra azzurrini e tedeschi all'Europeo Under 21 e la presunta mancanza di fair play.

Attraverso una lettera al presidente della confederazione europea del calcio Aleksander Ceferin, il primo ministro Robert Fico chiede di intervenire. Un risultato che ha permesso a entrambe le squadre di volare in semifinale a spese della Slovacchia, che sperava nel passaggio del turno come migliore seconda. Fico parla espressamente di "farsa orchestrata da Italia e Germania" e "comportamento indegno", paragonandolo all'ampia vittoria della Germania sull'Austria al Mondiale '82 che qualificò i tedeschi ai danni dell'Algeria. Prima il ct slovacco Hapal ha dichiarato: "Sono estremamente deluso dai tedeschi e dagli italiani, per me è una vergogna, non è fair-play".

"L'Uefa indaghi su Italia-Germania".

Più le circostanze che una cattiva coscienza hanno determinato quanto accaduto e, pur comprendendo l'amarezza degli slovacchi (e ammettendo che non è sportivo fermarsi a 20 minuti dalla fine) il paragone con la partita dell'82 non è centrato: allora fu biscotto già prima di scendere in campo, questa volta solo il caso ha determinato dal 73′ in poi la non partita a Cracovia.