Europei U21, premier slovacco: Italia-Germania una farsa, Uefa indaghi

Europei U21, premier slovacco: Italia-Germania una farsa, Uefa indaghi

Continuano le polemiche sull'eliminazione della Slovacchia dagli Europei Under 21.

Altro elemento che era sfuggito: a seconda anche del risultato che poteva maturare sull'altro campo la Repubblica Ceca aveva bisogno di uno scarto di almeno un paio di goal per passare e anche per questo s'è sbilanciata, subendo il contropiede avversario. A dirlo è Robert Fico, primo ministro del governo slovacco, che attacca a 360 gradi italiani e tedeschi. Parole al vetriolo, pronunciate dal leader socialista noto nel panorama della politica europea per le sue posizioni da populismo di destra su migranti e musulmani.

Per Fico la partita "è stata gravemente macchiata dal comportamento poco dignitoso delle nazionali di Germania e Italia nella lotta per un posto in semifinale". Secondo la ricostruzione slovacca, gli azzurri si sarebbero "fermati" negli ultimi minuti di gioco, in una sorta di reciproco "non facciamoci male" con i tedeschi. "Quello che hanno fatto l'Italia e la Germania è una vergogna per il calcio". Difficile che le sue istanze vengano accolte: la storia delle competizioni di calcio internazionali è piena di presunti "biscotti" e mai è stato preso un provvedimento in merito (tante volte è stata proprio l'Italia a restarne vittima).

C'è da dire che con i punteggi maturati ad un quarto d'ora dalla fine era se non inevitabile quanto meno comprensibile un implicito patto di non belligeranza e gli slovacchi pagano piuttosto l'aver giocato prima.