Enel presenta Open Meter, il nuovo contatore intelligente

Enel presenta Open Meter, il nuovo contatore intelligente

Quanta elettricità si consuma, a che ora, in che modo, per quanto tempo: il contatore della luce non avrà più segreti per 32 milioni di case e aziende italiane.

Il contatore intelligente di seconda generazione, progettato e sviluppato da e-distribuzione, è uno dei pilastri del piano di investimento per l'Italia del Gruppo Enel, focalizzato sulle fonti rinnovabili e la digitalizzazione, e costituisce un esempio concreto di impulso all'innovazione per il Paese.

"Oggi si apre un mondo di possibilità per fabbriche, uffici, centri commerciali, officine e case - ha detto ancora Starace - Si tratta di un vero salto di prestazione, che rende l'Italia il paese più all'avanguardia del mondo in questo settore". L'operazione è completamente a carico del gestore elettrico, che per la campagna di installazione investirà 4,3 miliardi.

In Toscana 2,4 milioni di contatori (di cui oltre 600mila a Firenze e provincia) saranno sostituiti con il contatore elettronico 2.0 mostrato questa mattina dall'amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. In particolare, ci sarà la possibilità per il cliente di avere informazioni di consumo quasi in tempo reale e di conseguenza di programmare il prelievo di energia in un'ottica di risparmio e convenienza. Inoltre, ha aggiunto, all'Enel "si aggiungeranno probabilmente le grandi municipalizzate, portando gli investimenti a circa 6 miliardi". Il cambio di fornitore e la voltura saranno più semplici e più rari i conguagli. Un secondo step è fissato al 2024, per 2,7 miliardi. L'investimento complessivo è di circa 4,3 miliardi; i lavori di installazione saranno realizzati da circa 250 imprese esterne, interessando complessivamente circa 4mila tecnici sull'intero territorio nazionale. I venditori potranno disegnare proposte più aderenti ai profili di consumo, comprese le pre-pagate, utili per le seconde case.