E Renzi confessa a Berlusconi: "Non controllo nemmeno i miei"

E Renzi confessa a Berlusconi:

Una eventualità che sembrava concretissima quando non si conosceva ancora la struttura della legge elettorale e l'assegnazione dei seggi sarebbe stata ancora determinata dall'Italicum corretto dalla Consulta. "Immagino - prosegue Berlusconi - che Renzi voglia tornare a Palazzo Chigi vincendo le elezioni".

Agenpress - "Mario Draghi sarebbe un ottimo premier. Dunque, ho grande stima di lui, sarebbe un ottimo premier ma non credo sia interessato a lasciare il ruolo in Europa". Sta ora alle forze politiche dalle quali quell'accordo era nato, prima di tutto il PD, continuare sulla sola strada che consente elezioni rapide con una legge elettorale adeguata. In Germania è in vigore dal 1949 e ha prodotto governi stabili e maggioranze chiare. "Noi - afferma Berlusconi - ovviamente fare tutto il possibile per evitarlo, perché vogliamo vincerle e portare a Palazzo Chigi un nostro candidato". "Abbiamo un programma chiaro da realizzare - spiega al Quotidiano Nazionale - Va dalla flat tax, l'imposta piatta al 23 o 25% per tutti, fino al reddito di dignità che vogliamo garantire ai più deboli, a chi deve vivere con meno di mille euro al mese". Berlusconi non vede come un pericolo le urne anticipate perchè "le elezioni sono la fisiologia di un sistema democratico. La patologia è il fatto che in Italia l'ultimo governo scelto dagli elettori sia stato il nostro, nel 2008", inoltre "gli italiani nelle espressioni di voto hanno sempre dimostrato buon senso, prudenza ed equilibri". Le probabilità che il suo PD conquisti la maggioranza assoluta dei seggi non sembrano elevate, ragione per cui s'ipotizza da tempo una possibile convergenza con Forza Italia, che dia origine a un governo di larghe intese. Si tratta di problemi "che riguardano il quadro politico dei diversi Paesi, non il sistema istituzionale".