Donnarumma-Milan, Mihajlovic: "Dovrebbe restare per riconoscenza"

Donnarumma-Milan, Mihajlovic:

"E sono sicuro che Petrachi e Cairo faranno tutto il possibile per prendere chi ci serve".

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Torino, parla ai microfoni di Sky del caso Donnarumma, portiere che proprio il tecnico serbo ha lanciato in Serie A: "Non conosco i termini della trattativa e non mi piace guardare in casa degli altri". Se voglio lealtà e rispetto dai miei giocatori sono io il primo a darli. Per diventare un campione deve ancora crescere e farlo in una società dove tutti gli vogliono bene lo avrebbe potuto aiutare. Non c'è bisogno di correre, ha 20 anni davanti di carriera, ma capisco anche Raiola che sa bene il suo fatto e fa guadagnare ai suoi assistiti tanti soldi portandoli in un top club. Al posto di Gigio io sarei rimasto ancora un po' al Milan sia per riconoscenza sia per un fattore di crescita.

Secondo recenti indiscrezioni riportate dal sito del noto giornalista Gianluca Di Marzio, sembra che il Torino abbia messo nel mirino nientemeno che Gianluca Lapadula, attaccante del Milan che è certo di non fare parte del nuovo progetto rossonero di Fassone e Mirabelli. "Ripensamento? Lui adesso a 18 anni si ritrova metà Italia contro e ciò può essere un freno, per la sua crescita, anche se lui è molto forte caratterialmente". "La situazione poteva essere gestita meglio". "Cairo è un presidente perfetto - garantisce il tecnico del Toro -: vuole sapere tutto ed è sempre presente, ma non si immischia nelle mie scelte e ha piena fiducia nell'allenatore e nel ds". Super Mario non tornerà in Italia in questa sessione di calciomercato, ma in futuro chissà che non si possa ricomporre la coppia del Diavolo 2015/2016.