Donnarumma conferma: "Il mio futuro dopo l'Europeo. Non mi aspettavo la contestazione"

Donnarumma conferma:

In vista della sfida contro la Spagna in programma domani sera ha parlato così in conferenza stampa il portiere degli azzurrini Gianluigi Donnarumma. Di seguito, tutte le parole dell'attuale portiere del Milan ai microfoni dei giornalisti presenti in Polonia.

Da quel giorno il classe 1999 è stato sempre al centro dell'attenzione, ricoperto di insulti da quei tifosi che ritenevano inconcepibile rifiutare un rinnovo fino al 2022 a 5 milioni a stagione.

A circa un'ora di distanza dal messaggio di avvicinamento al Milan e al rinnovo, ancora Gigio su Instagram annuncia la chiusura del proprio account: "Hackeraggio", come spiega lo stesso portiere.

Alla domanda sulla bufera social scoppiata ieri, interviene il Ct Gigi Di Biagio che stoppa Donnarumma e replica: "Non lo volevo portare in conferenza, mi ha pregato lui di venire". Così è stato, anche se inevitabilmente si sono toccati temi extracalcistici.

Sugli errori commessi contro la Repubblica Ceca: "Non ho avuto il tempo di pensare agli errori commessi nella partita contro la Repubblica Ceca".

GIOCATORI CHE TI HANNO IMPRESSIONATO - "Siamo ad un Europeo, qui tutti i giocatori sono forti. Niente (ride, ndr). Li uso per passare un po' di tempo". Siamo pronti per dare il massimo fino alla fine.

"E' una esperienza fantastica che mi aiuterà tantissimo a crescere". "Ma sicuramente non è stata una questione di testa perché io sono assolutamente concentrato e penso a far bene all'Europeo". Pensavo fossero fogli di carta. Se non si parte da qui non si capiscono le contraddizioni di questa storia complicata, che mette assieme un po' tutto, i contratti esagerati per un campione di 18 anni, lo strapotere degli agenti, il ruolo dei social.