Crema, stupro di gruppo su una ragazza di vent'anni: tre uomini arrestati

Crema, stupro di gruppo su una ragazza di vent'anni: tre uomini arrestati

Orrore alla periferia di Crema, dove un uomo di 36 anni ha prima fatto ubriacare la sua fidanzata, una ragazza di 20 anni. Poi, con un inganno, l'ha portata in un capannone alle porte di Crema (Cremona), abbandonato da tempo, dove all'insaputa della donna ad aspettarli c'erano due immigrati di origine marocchina. I tre, approfittando dello stato della giovane, l'hanno ripetutamente stuprata. I particolari della vicenda sono stati illustrati stamattina alle 12.30 durante una conferenza stampa in Questura a Cremona, alla presenza del questore Gaetano Bonaccorso, del vice questore Daniel Segre e del pubblico ministero Lisa Saccaro. "Un racconto dettagliato, molto preciso", hanno detto gli inquirenti. Le indagini hanno preso avvio dopo la denuncia presentata dalla ragazza. Gli uomini del commissariato di Crema sono risaliti al fidanzato italiano e in poche ore, grazie alla conoscenza del territorio, alla coppia di stranieri, che probabilmente stavano organizzando la fuga.

Il grave quadro indiziario ha trovato iniziale riscontro nella refertazione medica della violenza sessuale, accertata dai sanitari che hanno fornito le prime cure e riscontrato inequivocabili tracce della violenza subita. Il referto medico e i dettagli riportati dalla ragazza hanno inchiodato i tre aguzzini alle proprie responsabilità: i loro fermi sono stati convalidati dal giudice, che ha disposto per i tre la custodia in carcere.