Contestazione in campo, una pioggia di dollari (finti) per Donnarumma

Contestazione in campo, una pioggia di dollari (finti) per Donnarumma

Aria tesa negli stessi spalti italiani a causa della "delusione" data da Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan che in questi giorni ha deciso di non rinnovare il contratto con il club rossonero.

Debutto segnato dalle polemiche per la nazionale Under 21 al torneo europeo in Polonia. Il 18enne azzurro è stato fischiato appena prendeva la palla. Dietro alla sua porta, all'inizio della partita tra gli azzurri e la Danimarca, è stato esposoto lo striscione con la scritta Dollarumma. Gli organizzatori sono dovuti intervenire per calmare la situazione, facendo rimuovere lo striscione e le fotocopie dei dollari rimaste sparse per il campo.