Consip: il pm di Napoli Woodcock indagato a Roma

Consip: il pm di Napoli Woodcock indagato a Roma

Per quanto riguarda il falso, le ultime contestazioni vertono su un riferimento al generale Fabrizio Farragina, ex Aisi (il servizio segreto interno), in relazione alla vicenda della presunta presenza di esponenti dei servizi durante le indagini svolte da Scafarto su Consip; la rivelazione di segreto si riferisce invece a presunte 'soffiate' sull'andamento delle indagini - ad agosto 2016 e marzo 2017 - ad ex colleghi del Noe passati poi all'Aise.

Agenpress - Luigi Ferrara, ex presidente di Consip, è indagato di false dichiarazioni al pm, nell'ambito dell' inchiesta Consip.

Il capitano Scafarto avrebbe dovuto essere interrogato oggi per la terza volta dai pm romani ma si è avvalso della facoltà di non rispondere in attesa della decisione dei pm sulla richiesta di trasferimento che potrebbe arrivare entro una decina di giorni.

I suoi difensori, Giovanni Annunziata e Attilio Soriano, hanno dichiarato che "si è posta una questione di carattere tecnico, ossia la competenza per territorio". L'atto istruttorio e' stato svolto sabato scorso a piazzale Clodio. A determinare l'iscrizione di Ferrara nel registro degli indagati era stato il ridimensionamento della attribuzione al Comandante Generale dei carabinieri Tullio Del Sette della presunta violazione del segreto in merito alle indagini della procura di Napoli sulla Consip. In procura "no comment" degli inquirenti sull'interrogatorio di due giorni fa.