Comunali exit polls penalisce il M5S fuori dai ballottaggi che contano

Comunali exit polls penalisce il M5S fuori dai ballottaggi che contano

In 15 comuni i sindaci saranno eletti col proporzionale e vincerà al primo turno chi otterrà almeno il 40% delle preferenze, mentre in 113 si voterà col maggioritario. Nessuno dei candidati è infatti mai stato stimato vicino al 50% di consensi necessari per evitare il ballottaggio. A Genova Grillo-Salvatore-Pirondini non ce la fa. A seguire Fabrizio Ferrandelli (Fi, Udc, Cantiere popolare e liste civiche) al 30-34%, Salvatore Forello (M5s) al 14-18% e Ismaele La Vardera (Noi con Salvini e Fdi-An) 2-4%.

Grande tensione nei vari comitati elettorali.

Tutte le altre sindacature sono state con l'elezione diretta, le prime due nel 1993 e nel '97 con la chiusura anticipata per candidarsi alla presidenza della regione per uscirne sconfitto. Palermo è una delle occasioni perse per i 5 stelle, che hanno sofferto negli ultimi mesi per lotte interne e indagini. Molti grillini quindi a Parma hanno votato per l'ex M5S Pizzarotti. Il dato è del Comune.

ORE 23.00 Seggi chiusi, secondo le prime proiezioni di exit poll Abramo raggiunge il 31% - 35 %, Fiorita il 30% - 34 %, Ciconte il 27% - 31 %, Granato il 4% - 8 %. "Questo deve stimolare una riflessione sul perché la maggioranza dei cittadini ha preferito non andare a votare per nessuno", ha detto il segretario locale dem Alessandro Terrile. La campagna elettorale, come di consueto, è stata combattuta anche attraverso il web e i social network.

COMUNALI GENOVA - In base al secondo Exit poll di Emg per La7, a Genova il candidato sindaco Gianni Crivello (centrosinistra) e' al 32-36%, Marco Bucci (centrodestra) al 32-36%, Luca Pirondini (M5S) al 18-22%. Gli exit poll non sembrano lasciare spazio a possibilità di recupero da parte dello sfidante Fabrizio Ferrandelli sconfitto per la seconda volta su due e tanto meno al terzo incomodo, il pentastellato Ugo Forello.

Tra i 21 capoluoghi, l'affluenza è andata oltre il 70% a Lecce - chiamata ad eleggere il successore di Paolo Perrone, sindaco uscente non ricandidabile dopo 10 anni alla guida della città -, a Frosinone - dove cerca la riconferma il sindaco uscente di centrodestra Nicola Ottaviani - e a Rieti, dove si ripresenta il sindaco uscente di centrosinistra Simone Petrangeli, ma è una eccezione.