Champions, Zidane: "Non siamo favoriti, Juve non solo difesa"

Champions, Zidane:

Non deve per forza segnare ma giocare per la squadra.

"La affrontiamo con serenità, abbiamo lavorato tutto l'anno per arrivare a questa partita". Ha giocato partite straordinarie, domani non subirà la pressione.

"Non ho ancora scelto". È una partita che può durare 90 minuti o 120.

La finale di Cardiff sembra l'epilogo perfetto di una stagione europea che mette contro le due protagoniste più importanti, probabilmente le due più forti del Mondo al momento, di sicuro le migliori in questa stagione.

"Le vittorie di quest'anno sono state di allenamento per questa partita". Bisognerà capire quando dovremo attaccare e quando dovremo difendere. Vincere una coppa con Buffon prima che si ritiri sarebbe un bellissimo traguardo. "Servirà tanta convinzione ma anche un pizzico di fortuna". "Quello sicuramente deve essere un ingrediente, un elemento in più per far si che nei momenti di sofferenza si vada a trovare anche energie, anche sconosciute, per poter controbattere e resistere alla foga del Real ed alla difficoltà della partita". Dybala? Non avrà problemi.

Difensivamente il Real ha alcune grosse lacune, non marca a uomo, preferisce tenere la linea difensiva molto alta, senza pressare aggressivamente ma a volte lo fa senza criterio, e controlla bene le linee di passaggio più che gli uomini.

Mijatovic fu l'uomo che decise la finale di Champions League 1997-1998 (allora Coppa dei Campioni) tra Juventus e Real Madrid. "Vanno in gol da 70 gare consecutive?" Sarà certamente importante l'aspetto tecnico-tattico ma conteranno la voglia, la convinzione, il sacrificio. Sono due giocatori diversi.

Poco più di ventiquattro ore e poi sarà fischio d'inizio. "Noi dovremo essere diabolici e colpire appena ne avremo la chance". Domani è la finale e bisogna giocarla, bisogna solo fare quello che c'è da fare per portare a casa questa coppa.

C'e' una sorte di sindrome da finale da parte della Juventus, considerando le sole due vittorie in otto tentativi? Il modo di giocare, di approcciare le partite è completamente diverso da due anni fa. Proprio poco fa sul profilo Twitter ufficiale di Alitalia è apparso un post ove si legge: "Buon volo ed in bocca al lupo, ragazzi????Per il ritorno abbiamo tenuto un posto libero????#forzajuve #itstime #uclfinal #finoallafine". Siamo cresciuti tanto dal punto di vista caratteriale.

In attacco, invece, di particolare importanza sono i movimenti dei due terzini, o tuttofascia, brasiliani: Alex Sandro e Dani Alves. "Sentiamo molto la spinta dei tifosi". E' l'unico dubbio che ho ma devo ancora decidere perché la partita potrà anche andare ai supplementari e dovrò anche avere dei cambi che mi possano dare qualcosa.