Champions: Juve-Real in tv in 200 Paesi

Champions: Juve-Real in tv in 200 Paesi

A decidere quella partita un gol di Predrag Mijatović che ha fatto parlare molto: era fuorigioco? Per la Juventus si trattava della terza finale consecutiva, mentre per i madridisti si trattava della prima finale dopo diciassette anni. Proviamo a ricondurre il gusto dell'azzardo al piacere del ragionamento e spiegare perché siamo convinti che nella notte Champions, contro il Pallone d'Oro Cristiano Ronaldo, farà centro.

Ci siamo: dopo 217 partite, sabato sera si terrà l'atto conclusivo. A certe finali che contano. Il Real e' anche la squadra che ha partecipato a piu' finali (14), di cui solo 3 perse. Gli stimoli e le motivazioni di certo non mancano ai bianconeri, che già sfiorarono la coppa due anni fa, quando in finale furono sconfitti dal Barcellona di Messi e Neymar. Il curriculum europeo della Juve da Calciopoli ad oggi parla di 7 edizioni disputate contro le 11 (su 11) del Real. Un gap dovuto in primo luogo all'assenza della Juve dai palcoscenici europei nel biennio post-Calciopoli e dal biennio dei settimi posti che portarono la Juve lontana dalla Champions fino alla ricostruzione pianificata dalla societa' guidata dal presidente Andrea Agnelli e dall'amministratore delegato Giuseppe Marotta. Con una vittoria, la squadra di Massimiliano Allegri scriverebbe la storia, centrando il 'Triplete' che in Italia è stato conquistato soltanto dall'Inter nel 2010. Il rituale di preparazione è il solito: "più importante è la partita, meno lo sono le notizie e curiosità da dire durante il gioco".

Miguel Muñoz ed Enrique Mateos, entrambi nati a Madrid, hanno contribuito alla vittoria per 2-0 del Real Madrid in finale contro la Fiorentina nel 1957 al Santiago Bernabeu. Dovremo tenere sotto controllo la tensione in questa vigilia ma siamo preparati e fiduciosi: sappiamo che sarà difficile ma abbiamo l'esperienza dei ultimi due trionfi.

Nonostante la finale si giochi a casa sua, Zidane non vorrebbe rischiarlo; il suo posto sarebbe preso da Isco, attualmente uno dei giocatori più in forma in casa Real, protagonosta delle ultime giornate di Liga con reti pesanti che hanno permesso ai galacticos di vincere il campionato. Spagnoli a 1.95, campioni dItalia a 2.05. Gli ex della finale saranno da una parte Alvaro Morata e dall'altra Sami Khedira e Gonzalo Higuain. "Bellissimi, come mi sono sentito ad Amsterdam?".

Bale in questo caso diventerebbe il quarto calciatore a vincere la Champions nella propria città natale con addosso la maglia del Real Madrid, e dopo Anelka potrebbe diventare il secondo calciatore a farlo indossando la casacca di un club estero.