Celebrata la Festa della Repubblica

Celebrata la Festa della Repubblica

"Una festa per la Repubblica italiana - scrive MoVimento 5 Stelle Liguria - Per la nostra Costituzione, salvata lo scorso 4 dicembre dallo scempio della schiforma".

La Prefettura, in collaborazione con il Comando Marittimo Sud, il Comune di Taranto, le Forze dell'Ordine e le Associazioni combattentistiche e di volontariato, ha organizzato quest'anno un articolato programma di iniziative che si propongono per l'intera giornata di coinvolgere la cittadinanza in un forte e vivo sentimento di partecipazione ai valori di libertà, unità, democrazia e solidarietà sui quali si fonda la Repubblica italiana. Al termine, si è celebrata la consegna di tre Medaglie d'Onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra, nonché ai familiari dei deceduti. La Repubblica nacque il 2 giugno 1946, il referendum popolare scelse la forma istituzionale dello Stato ed elesse i rappresentanti dell'Assemblea Costituente che segnò l'inizio della vita dell'Italia Repubblicana.

Presenti un po' tutte le generazioni, tanti esponenti della società civile e anche portavoce dei principali partiti politici. Noi - ha sottolineato - dobbiamo essere consapevoli di queste testimonianze e le dobbiamo trasferire il 5 giugno all'attenzione del presidente del consiglio dei ministri Paolo Gentiloni, qui a Matera per la Conferenza per il Mezzogiorno, perchè noi non possiamo essere solo un'area che ha pretese in quanto terra di rassegnazione.

"Desidero rivolgere un saluto a quanti svolgono pubbliche funzioni al servizio delle comunità, chiamati a tradurre la scelta repubblicana nell'esercizio quotidiano dei principi e valori costituzionali". Il bene della sicurezza, talvolta percepito come minacciato, appartiene a tutti, e tutti abbiamo il dovere di contribuirvi con comportamenti orientati alla legalità e all'interesse generale. Alla serenità dei cittadini contribuisce la consapevolezza dell'elevato impegno profuso dagli apparati dello stato per la lotta al terrorismo e per la sicurezza dei luoghi pubblici, anche attraverso attività coordinate di previsione ed intelligence.