Brasile: Temer accusato di corruzione

Brasile: Temer accusato di corruzione

Nella richiesta alla Corte suprema, il procuratore generale Rodrigo Janot accusa Temer di aver ricevuto una mazzetta da 500mila reais, pari a circa 150mila dollari, da Joesley Batista, imprenditore pentito a capo di un'azienda di distribuzione di carni (Jbs) coinvolta in uno scandalo di corruzione.

La procura avrebbe precisato che i crimini al centro delle accuse sono "gravi" e hanno un "alto grado di riprovazione, che provocano sconvolgimenti sociali e producono tensioni sociali".

Il presidente brasiliano Michel Temer potrebbe finire a processo per corruzione. Perché la denuncia possa essere ritenuta valida e quindi il presidente possa essere giudicato, la Camera dovrà esprimersi con un voto di approvazione di almeno due terzi dei deputati. "Niente ci distruggerà, nè me nè i miei ministri" ha detto al palazzo di Planalto. Il partiti di opposizione hanno subito reclamato l'incriminazione di Temer per impeachment e nuove elezioni quanto prima.