Blue Whale, indagata 20enne milanese per contatti con 12enne romana

Blue Whale, indagata 20enne milanese per contatti con 12enne romana

La ragazza avrebbe contatatto tramite Instagram una 12enne che vive a Roma e l'avrebbe spinta a completare le prove previste dalla "Blue Whale", il gioco della "Balena Blu" che attraverso 50 passaggi, tra atti autolesionistici, tagli e azioni estreme e porta al suicidio chi accetta la sfida.

Il suo è solo uno dei tanti fascicoli che si sono accumulati sul tavolo per magistrato nelle ultime settimane. A finire nel registro degli indagati e' stata una 20enne milanese che, dopo le indagini della Polizia postale, coordinate dal pm Cristian Barilli, e' stata iscritta per istigazione al suicidio.

L'indagine è appena agli inizi tanto che, dopo il sequestro di un notebook e del telefono all'indagata ai primi di giugno e l'acquisizione del cellulare della vittima, nei prossimi giorni si terrà un accertamento tecnico irripetibile per appurare il tenore dei messaggi incriminati e se davvero siano stati spediti dalla ventenne. Difficile distinguere, sottolineano gli investigatori, se si tratti proprio di casi di Blue Whale o piuttosto di turbamenti adolescenziali.