Bergamo: donna investe e uccide il suo aggressore

Bergamo: donna investe e uccide il suo aggressore

L'episodio sarebbe avvenuto attorno alle 8 di mattina a Villongo, provincia di Bergamo, in via Roma.

Stamattina alle otto, l'albanese di 44 anni, si è appostato davanti al luogo di lavoro di Donatella Chiari che è impiegata nella biblioteca del comune di Villongo. Donna viene aggredita da uomo armato di coltello.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, la donna conosceva da tempo il presunto aggressore e pare che quest'ultimo la infastidisse in modo pesante e ripetutamente. La donna, una 44enne originaria della provincia di Brescia, lo avrebbe investito accidentalmente. Lui si sarebbe pero' prima attaccato allo specchietto retrovisore, poi si sarebbe allontanato mentre lei ingranava la retromarcia e lo investiva. Presa dal panico è corsa verso la macchina ed ha tentato di fuggire. Quindi lei ha parcheggiato ed e' cominciata la discussione: i carabinieri stanno ancora accertando che tipo di relazione intercorresse tra i due, che certamente si conoscevano, tuttavia non ci sono evidenze di atti persecutori che lei abbia mai denunciato. La donna, in stato confusionale, è stata condotta in ospedale.

Senza dubbio sarà stata un'esperienza psicologicamente devastante, ma che potrebbe aver messo la parola fine all'incubo che stava vivendo. La polizia locale di Villongo ha chiuso al traffico la zona.