Basket - Trento si rialza: la finalissima è distante soltanto una vittoria

Basket - Trento si rialza: la finalissima è distante soltanto una vittoria

Due delle tre peggiori prestazioni al tiro di questa stagione sono arrivate da partite di questa serie: 36.2% Dolomiti Energia Trento-EA7 Emporio Armani Milano - Gara 4; 37.3% Enel Brindisi-EA7 Emporio Armani Milano - Giornata 27; 39.7% EA7 Emporio Armani Milano-Dolomiti Energia Trento - Gara2. Ora Milano è spalle al muro, la Dolomiti Energia ad una vittoria da quella che sarebbe una storica e dolcissima prima volta in finale scudetto. Alla squadra di coach Repesa servirà vincere gara-5 venerdì a Milano per tenere in vita la serie, ma soprattutto un'autentica impresa, vincere 3 partite consecutive, per raggiungere le finali per il titolo, contro Avellino o Venezia. Milano sembra alle corde, ma rosicchia punti con Kalnietis (14) e con la fisicità dei suoi lunghi nel pitturato. Il primo a salire in cattedra è Beto Gomes, che con le sue realizzazioni permette ai padroni di casa di andare avanti nel punteggio anche di 7 punti; sul finire della prima frazione i meneghini ritornano sotto grazie ai tiri dalla linea dei 3 punti di Hickman e Kalnietis, mantenendosi in carreggiata (18-15 Trento).

Trento: Craft 6, Sutton 9, Baldi Rossi 0, Moraschini 0, Bernardi 0, Forray 5, Flaccadori 10, Gomes 21, Hogue 12, Lovisotto 0, Lechthaler 6, Shields 16, All. L'energia di McLean e un paio di schiacciate di Tarczewski tengono a galla le scarpette rosse, che arrivano sotto la doppia cifra di svantaggio all'intervallo lungo (42-33), Trento però continua a macinare il suo gioco tutto difesa e transizione: Shields è incontenibile, Milano sballottata e confusa.

Milano perde contatto, si innervosisce e comincia a forzare da fuori, con Cinciarini in giornata no, Sanders impreciso e Pascolo imbrigliato dalle canotta avversarie. Trento fa sul serio, e ora Milano rischia grosso.