B.Berlusconi,dedicata a Fondazione Milan

B.Berlusconi,dedicata a Fondazione Milan

"Sappiamo che è una trattativa delicata ma ci auguriamo che possa decidere di restare". Mio padre è addolorato, è normale, il Milan fa parte del suo cuore e della sua vita. Stanno facendo un calciomercato interessante, trovando i calciatori nei ruoli in cui servono. Una cessione che, ha sottolineato Barbara è stata "un processo molto doloroso" soprattutto per Silvio Berlusconi.

Su Donnarumma. "Ritengo che il Milan abbia bisogno sempre di una bandiera e sarebbe bello se fosse Donnarumma". Mi auguro che il Milan, attraverso questa nuova gestione, possa ritrovare la Champions, il palcoscenico naturale per un club come questo, sia per le vittorie, perché da tifosi vogliamo vincere, che per un motivo economico riguardante la crescita dei fatturati. Più in generale sostiene:"Sono positiva, vedo che il dottor Fassone e Mirabelli si stanno muovendo benissimo sul mercato, mi piace il fatto che negli scorsi mesi abbiano girato gli stadi europei per vedere i giocatori dal vivo, tessere relazioni con i più importanti club. Stanno parlando in modo chiaro, trasparente e molto diretto ai tifosi e questo non può che essere un bene". "Spero, sempre da tifosa, che il Milan possa tornare ai vertici del calcio, è quello che tutti noi milanisti ci auguriamo", ha concluso.

Considerazioni anche su Paolo Maldini e il suo rifiuto di tornare nel Milan come dirigente, dopo aver respinto l'offerta avanzata da Marco Fassone ancora a ottobre 2016: "Non posso giudicare l'operato di Maldini perché non sono nella sua mente".

"Sono completamente dedicata ai progetti di Fondazione Milan e sono soddisfatta dei nostri risultati". Così Barbara Berlusconi, presidente della onlus del club rossonero, che ha fatto da madrina al centro sportivo Cimiano all'evento 'Sport for All' e per inaugurare la nuova edizione degli Special Soccer Camp, due iniziative di inclusione che permettono ai ragazzi con disabilità di fare sport con coetanei a sviluppo tipico.