Ape Sociale e Beneficio lavoratori precoci, presentare domanda, schede Inps

Ape Sociale e Beneficio lavoratori precoci, presentare domanda, schede Inps

Per chi li maturerà nel 2018 le date di riferimento sono il 31 marzo per la prima ondata di domande (1° marzo per i precoci), il 30 giugno per le risposte e il 30 novembre per le seconde domande. Le due agevolazioni - frutto di un verbale di sintesi tra governo, Cgil, Cisl e Uil, firmato a settembre 2016 - sono state inserite dal Parlamento nella legge di bilancio 2017, affinché fossero operative a partire dal 1 maggio scorso. "Per perfezionare la domanda, l'Inps richiede contestualmente l'invio della certificazione dell'azienda che attesti che il lavoratore abbia effettivamente svolto le mansioni gravose, per gli anni richiesti, sei anni sugli ultimi 7 di lavoro, oltre ad altra documentazione esplicativa dell'inquadramento professionale, del contratto collettivo applicato, del versamento dei contributi all'Inail, ecc". Ci sentiamo però di affermare che, con queste modalità burocratiche e negligenti, più autoreferenziali che rivolte a garantire i diritti dei cittadini, si rischia di trasformare delle conquiste sindacali utili e giuste in un calvario e in una corsa a ostacoli per lavoratori e patronati, impegnati gli uni a richiedere un diritto, gli altri a garantirlo. Per i soggetti i quali non superano il suddetto reddito l'importo della 14ma sarà di 437 euro se essi fanno valere una anzianità contributiva italiana fino a 15 anni se lavoratori dipendenti e fino a 18 anni se lavoratori autonomi; l'importo sarà di 546 euro con contributi fino a 25 anni se lavoratori dipendenti e fino a 28 anni se lavoratori autonomi; l'importo infine sarà di 655 euro con contributi oltre 25 anni se lavoratori dipendenti e oltre 28 anni se autonomi.

Le notizie sulle pensioni oggi riguardano ancora una volta Ape sociale e Quota 41. Qui l'elenco delle professioni e i dettagli dell'Ape Sociale. Possono presentare domande coloro che hanno almeno 63 anni e si trovano in una delle seguenti condizioni: senza impiego a causa di licenziamento, dimissioni per giusta causa o risoluzione del rapporto di lavoro, chi assiste da almeno sei mesi il coniuge o parente di primo grado con handicap grave (legge 104/1992), chi ha una invalidità civile di almeno il 74%.

Chi può ottenere Ape social e Quota 41? Un freno all'allargamento dell'Ape sociale è dato dai fondi a disposizione: per quest'anno sono disponibili 300 milioni di euro, destinati a raddoppiare il prossimo anno. Mal comune, nessun gaudio, se l'Anief si lamenta degli effetti che un innalzamento ulteriore dell'età pensionabile avrebbe sul personale docente della scuola pubblica, già ora tra i più anziani al mondo, anche la Di Michele ricorda "che l'Inps ha un bisogno disperato di rinnovare il proprio personale" visto che "l'età media del nostro personale è di 57 anni, abbiamo bisogno di assumere giovani, gli spazi che si sono aperti finora sono solo una goccia nel mare". Una tagliola che, a meno di nuovi stanziamenti per il 2017, potrebbe escludere metà dei possibili interessati che saranno 'rimandati' al 2018.

Ma chi ha diritto alla 14ma?

"La conferma, quindi, che il Governo e il Partito Democratico hanno deciso di restituire ai lavoratori e ai pensionati un po' di serenità e di equità, immettendo risorse sul sistema pensionistico dopo anni di sacrifici molto pesanti - ha dichiarato il deputato Cinzia Fontana -".