Alitalia, Ryanair: la compriamo solo se ristrutturata bene

Alitalia, Ryanair: la compriamo solo se ristrutturata bene

Uno di queste è l'irlandese Ryanair: "Acquisteremo Alitalia solo se possiamo avere la maggioranza" ha detto l'amministratore delegato di Ryanair, Michael O'Leary, sottolineando che Etihad "è già fuori gioco". "E' chiaro che se dovessimo acquisire Alitalia, punteremmo alla maggioranza assoluta".

"Non vogliamo che Alitalia scompaia dal mercato, anche perché non mi piace immaginare un'Europa in cui ci siano solo Air France, Lufthansa e British", così Michael O'Leary durante la sua conferenza stampa a Roma.

"Ryanair ha presentato una manifestazione di interesse per Alitalia e sarebbe interessata all'acquisto se i commissari si impegneranno a fare importanti cambiamenti e ristrutturazioni all'interno della compagnia, in caso contrario non saremo interessati".

"Abbiamo grande rispetto del governo italiano ma non possiamo fare qualcosa che vada contro gli interessi della nostra compagnia". Chiaramente se Alitalia verrà ristrutturata e noi entreremo nel capitale sociale, dialogheremo con i sindacati.

"EVITARE LO SPEZZATINO" - A confermare la tabella di marcia, è il commissario straordinario di Alitalia, Stefano Paleari, che ha anche ribadito l'obiettivo di vendere la compagnia nel suo complesso, evitando il tanto temuto spezzatino. "Siamo aperti al dialogo con i sindacati, non sono il diavolo, lo facciamo in continuazione all'estero: ma non vorremmo una situazione in cui poi i sindacati si lamentano col governo e scioperano".

Nello stesso frangente l'ad di Ryanair ha presentato i dati record relativi alle prenotazioni per l'estate 2017, parlando di "traffico in crescita di oltre il 12% in Italia, che passerà da 32 a 36 milioni di clienti alle tariffe più basse".