Agguato nel Napoletano, ucciso mentre era in auto con il figlio 11enne

Agguato nel Napoletano, ucciso mentre era in auto con il figlio 11enne

La gente vive ormai nel terrore di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato: l'ultimo omicidio di Afragola testimonia come ormai si spari anche in presenza di donne e bambini, senza alcuna pietà, determinati a uccidere l'obiettivo del raid ad ogni costo.

L' agguato e' avvenuto sulla Statale Sannitica, all' altezza del Vico Montegallo.

Un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco ad Afragola, alle porte di Napoli.

La camorra colpisce ancora mortalmente nel napoletano: un uomo è stato raggiunto da colpi di pistola mentre era a bordo della sua auto, freddato davanti alla moglie, al figlio di 11 anni e a un amichetto del bambino.

Dieci anni fa Sciarra fu arrestato per estorsione a un imprenditore di Frattamaggiore. I due minori sono rimasti illesi. Con Sciarra sale a 7 il numero delle persone uccise a colpi di arma da fuoco a Napoli e in provincia negli ultimi 10 giorni.

Poche ore dopo, a Giugliano in Campania, padre e figlio, Vincenzo ed Emanuele Staterini, rispettivamente 51 e 30 anni, sono stati uccisi in un agguato all'interno di una tabaccheria in corso Campania. I due sono stati raggiunti da una persona scesa da uno scooter che, con il volto coperto, ha esploso diversi colpi di arma da fuoco, uccidendoli entrambi. Il killer è poi fuggito con un complice. Ha seguito in sella ad uno scooter l'auto sulla quale viaggiava la vittima designata ed ha atteso che la vettura rallentasse. Il proiettile, in uscita, ha ferito alla mano la moglie dell'uomo.