2 giugno. Festa della Repubblica sentita per i giovani romani

2 giugno. Festa della Repubblica sentita per i giovani romani

Il programma del concerto, nato come progetto per raccontare con i suoni la storia dell'Ottocento, ha lo scopo di restituire la parola alla musica per banda, svelando ciò che si nasconde dietro ognuna di queste musiche: la Marche funébre di Berlioz - scritta per l'inaugurazione della grande colonna di bronzo che si erge al centro della Piazza della Bastiglia a Parigi -, la Huldigungsmarsch di Wagner - composta come regalo per il diciannovesimo compleanno del Re Ludwig di Baviera ed eseguita, più tardi, durante la cerimonia che accompagnò la posa della prima pietra del teatro di Bayreuth - o ancora due marce di compositori italiani, Gioacchino Rossini e Giuseppe Donizetti (fratello maggiore di Gaetano) entrambe dedicate allo stesso personaggio: il sultano ottomano Abdul Mescijd.

-Esecuzione dell'Inno di Mameli da parte degli studenti del Liceo Musicale Ettore Majorana di Agrigento. Seguiranno il saluto del sindaco del capoluogo, la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, l'allocuzione del Prefetto e la Benedizione del Vescovo. "Si invita tutta la cittadinanza a partecipare a questa particolare ricorrenza dedicata alla nostra Repubblica, una festa che deve mantenere vivo il nostro attaccamento alle Istituzioni e la memoria delle tante persone che hanno combattuto, sacrificando anche la propria vita, per l'affermazione della nostra Democrazia - si legge nella nota diffusa dal Comune - Tutti i cittadini sono invitati a partecipare e nei viali del quartiere Repubblica ad esporre sulle finestre e sui balconi il Tricolore". Per tre di loro, ormai deceduti (Pasquale Maccarone, Felice Palladino, Orione Renucci), il ritiro avverrà da parte di un familiare; riceverà personalmente la medaglia d'onore Ugolino Barsotti.

Non mancheranno le Associazioni nazionali: bersaglieri, alpini, paracadutisti, arma di cavalleria e artiglieri, nonché l'Associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra, l'Associazione nazionale combattenti e reduci, l'Associazione nazionale volontari di guerra, l'Associazione nazionale partigiani d'Italia, l'Opera nazionale caduti senza croce, l'Unione nazionale mutilati per servizio, l'Unione nazionale ufficiali in congedo, l'Associazione nazionale Arditi d'Italia, l'Unione nazionale sottufficiali in congedo. Quindi, alle 10.30, è prevista la Deposizione di una Corona al Monumento ai Caduti e al Sacrario Cittadino. Nel pomeriggio dello stesso giorno saranno poi aperti ai visitatori alcuni ambienti monumentali di Palazzo Ducale, sede della Prefettura e della Provincia di Lucca, che ospiteranno anche un'esposizione di disegni sulla pace di bambini di tutto il mondo raccolti dall'associazione I colori per la Pace.