X Factor, in giuria Levante e Maionchi

X Factor, in giuria Levante e Maionchi

I fan di 'X Factor' si preparino: il prossimo autunno potranno di nuovo ascoltare i commenti pungenti e irriverenti di Mara Maionchi e impareranno a conoscere la voce potente di Levante, che si farà sentire non solo nel canto ma anche nei giudizi.

X-Factor: Mara Maionchi e Levante giudici. Saranno loro quattro a dover seguire gli aspiranti vincitori del talent per le categorie Under uomini, Under donne, Gruppi e Over. Gradita anche il ritorno della Maionchi, che intorno a X Factor ha sempre gravitato con il format Mara dixit e la conduzione dell'Xtra Factor anche dopo aver lasciato il banco della giuria nel 2017. Ora, finalmente, il grande ritorno per la frizzante produttrice discografica che di recente si è distinta per simpatia e originalità anche dietro ai fornelli, come concorrente della prima edizione di "Celebrity MasterChef". In un'intervista del 2013 a Edicola Fiore di Fiorello, disse che era stata già cercata da X Factor, ma che lei non se l'era sentita di partecipare come concorrente. Volti noti della tv e della musica, i nuovi giurati promettono una bel mix di generi ed esperienze nel settore, guidati dal confermatissimo Alessandro Cattelan. Fedez è piuttosto telegrafico sulla nuova giuria: "Ormai è come tornare a casa, sei sempre contento di farlo". Il leader degli Afterhours ha in questi mesi ripreso con la sua band il tour di Folfiri o Folfox, toccando le principali città italiane e capitali europee. Confermati, invece, Fedez e Manuel Agnelli, dopo l'ottimo lavoro svolto lo scorso anno. Soler ha vinto l'ultima edizione con i Soul System, d'accordo, ma come giudice non è stato granché, televisivamente parlando.

Torna X Factor con una giuria rinnovata al 50%. "Non ho paura di misurarmi con un ruolo nuovo, e sebbene non ami la competizione nell'arte, porterò con me tutta l'umiltà e la mia esperienza musicale affinché il piccolo schermo riesca a ricreare una vetrina sincera". E proprio Agnelli si dice felice di poter portare nel talent "una maniera diversa di vivere la musica non solo legata ai numeri e ai risultati e che è strettamente legata a un modo di vivere le cose e la vita".