Vaccini obbligatori a scuola, via libera del Consiglio dei Ministri

Vaccini obbligatori a scuola, via libera del Consiglio dei Ministri

Il Cdm ha infatti approvato il provvedimento "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale". Salgono, inoltre, a dodici i vaccini obbliogatori. Altrettanto obbligatori saranno nelle scuole elementari, ma in questo caso sono previste sanzioni molto ingenti. "Attraverso l'estensione dell'obbligatorietà eviteremo che le difficoltà che oggi ci sono si trasformino in vere e proprie emergenze", ha osservato il presidente del Consiglio. Da parte sua il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli premerebbe per limitarsi alla fascia 0-6 anni, escludendo dunque la scuola dell'obbligo. "Si tratta di una preoccupazione" a cui il governo vuole porre rimedio, ha sottolineato il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa. "La mancanza di misure appropriate e il diffondersi di teorie antiscintifiche ha provocato un abbassamento dal punto di vista della protezione".

Gentiloni: vaccini obbligatori per morbillo e mingite.

Tra questi anche "morbillo e meningite".

Via libera definitivo del governo alla riforma del pubblico impiego. Tali vaccini si aggiungeranno a quelli già disponibili gratuitamente. La politica malsana e irresponsabile è quella che in questi anni, in tema di vaccini, ha assecondato comportamenti irrazionali anche quando è in gioco la vita dei più deboli. La sanzione è importante che serve da deterrente.

Lo steso ha spiegato che "le sanzioni esistenti venivano scarsamente applicate o avevano uno scarsissimo potere di deterrenza". "Se non viene fatto interviene la sanzione". Il risparmio stimato annualmente (con l'eccezione delle vaccinazioni IPV e antimeningococcico tetravalente negli adolescenti) derivante dall'applicazione del nuovo Calendario vaccinale è prossimo ai 200 milioni di euro.

Un testo ricco di aspetti importanti - proseguono Marras, Scaramelli e Saccardi - come la farmacovigilanza, un piano di informazione e sensibilizzazione sui vaccini, il coinvolgimento dei pediatri di base, così come degli insegnanti e del personale scolastico. L'obbligo di vaccinarsi produrrà "l'impossibilità di iscriversi al sistema scolastico zero-sei anni". C'è stato un cambio culturale che abbiamo portato nel corso degli anni. Stanno diventando sempre più numerose le regioni che stanno decidendo di affrontare la questione del calo della copertura vaccinale, mentre è al vaglio l'ipotesi di una legge nazionale. L'obbligo di vaccinazione per l'iscrizione a scuola non e' del tutto una novita' per il nostro paese.

Vaccini obbligatori solo per asili nido e scuole materne.