Ufficiale: Mazzarri lascia il Watford

Ufficiale: Mazzarri lascia il Watford

Il tecnico toscano paga lo scarso feeling con i giocatori (in particolare col capitano Troy Deeney) e i tifosi e, si sostiene in Inghilterra, anche la sua scarsa conoscenza della lingua inglese che ha comportato diversi problemi di natura tattica e comunicativa durante tutta la stagione.

Non è un grande periodo per gli allenatori dell'Inter. "Ringraziamo Walter e il suo staff per il contributo che hanno offerto al Watford nell'ultimo anno", si legge nel comunicato.

Ma con alcuni giocatori del Watford la scintilla non era mai scoccata. Un calcio che appena cala la tensione non ha più ragion d'essere: sei sconfitte nelle ultime sette partite, con significative possibilità di perdere anche domenica prossima contro il Manchester City.

Dopo una sola stagione, Walter Mazzarri vede la sua esperienza in terra britannica al capolinea. Tra i possibili sostituti si fa il nome di Claudio Ranieri. L'ex manager del Leicester ha sempre tanti estimatori in Premier League. Dopo l'esonero di Mazzarri diventa incerto il futuro proprio di Niang, in prestito dal Milan e in attesa del possibile riscatto del club inglese. Una sorta di esodo che il club, ovviamente, non può permettersi.