Trump: tutte le nazioni sono in lutto per attacco di Manchester

Trump: tutte le nazioni sono in lutto per attacco di Manchester

"Sebbene di solito non commentiamo gli accordi di condivisione delle informazioni con le organizzazioni internazionali vogliamo sottolineare che, dopo aver ricevuto nuove assicurazioni, stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner chiave in tutto il mondo, inclusi tutti quelli dell'alleanza di intelligence cosiddetta "Cinque Occhi" ha detto Rowley all'Huffington Post. Un uomo e una donna arrestati in precedenza sono stati poi rilasciati senza accuse. La polizia britannica che indaga sull'attentato, dice la Bbc, ha interrotto la condivisione di informazioni con gli Stati Uniti dopo la fuga di notizie.

Le rivelazioni spifferate dagli americani, ha aggiunto la fonte del governo britannico, sono "completamente inaccettabili". Il New York Times ha pubblicato una serie di immagini raccolte sul luogo dell'esplosione che mostrano come l'attentatore abbia utilizzato un ordigno 'sofisticato', rudimentale ma potente con esplosivo trasportato presumibilmente "in un contenitore di metallo, nascosto o in una maglietta nera oppure in uno zainetto blu di marca Karrimor e probabilmente attivato tramite un piccolo detonatore tenuto nella mano sinistra". Theresa May discuterà oggi con Donald Trum, al vertice della Nato in programma a Bruxelles, della fuga di notizie sull'attacco di lunedì scorso all'arena di Manchester a favore dei media americani. Downing Street ha, ad ogni modo, precisato che la sospensione dei contatti è stata decisa in autonomia dalle forze dell'ordine della città colpita. Ne è convinta la polizia di Manchester che ha effettuato nuovi arresti portando a otto le persone fermate solo nel Regno Unito nell'ambito delle indagini per l'attacco in cui sono morte 22 persone. Nei rapporti tra Londra e 'l'ex colonia' si tratta di una prima assoluta da quando Sir Winston Churchill nel 1946 conio' il termine "special relationship" per definire la relazione particolare tra Stati Uniti e Gran Bretagna. Abedi era già inserito nei radar dei servizi di sicurezza e, come confermato dalle autorità francesi, probabilmente si era radicalizzato in Siria e aveva legami con lo Stato islamico, che due giorni fa ha rivendicato l'attentato.

Secondo il quotidiano tedesco Der Tagesspiegel il kamikaze ha preso un aereo da Duesseldorf alla volta di Manchester il 18 maggio e prima era arrivato in Germania dalla Libia passando per Praga. Abedi si è potuto muovere liberamente tra Manchester e Dusseldorf e Praga perché il suo nome non era su alcuna blacklist di sospetti terroristi per cui non è mai stato fermato in alcun aeroporto. Un parente di Abedi aveva avvertito all'inizio dell'anno l'MI5 (i servizi segreti interni) che Abedi era diventato pericoloso.