Tennis, niente Roland Garros per Sharapova: negata la wild card

Tennis, niente Roland Garros per Sharapova: negata la wild card

"Diamo le wild card a tutti tranne a chi viola le regole del doping e lei nonostante abbia ottenuto la riduzione del Tas ha pur sempre violato le regole", con queste parole il presidente della Federtennis francese Bernard Giudicelli ha motiva la scelta di non assegnare una wild card a Maria Sharapova per il prossimo Roland Garros.

Sharapova è tornata all'attivita' agonistica lo scorso aprile, al torneo di Stoccarda, dopo 15 mesi di squalifica dovuta alla positivita' al meldonium. Per 'Masha', campionessa a Parigi nel 2012 e nel 2014, si chiudono così le porte del Roland Garros visto che dopo la sua squalifica per doping è scivolata al numero 211 del mondo, un ranking che la esclude anche dalle qualificazioni.

" Esistono wild card per chi rientra dagli infortuni ma non ne esistono per chi rientra dopo uno stop per doping".

Sharapova-Roland Garros: arriva l'annuncio sulla wild card - "Chi ha barato deve tornare a fare il suo percorso senza nessun tipo di aiuto". Si attende ora un commento della russa, che proprio in questo momento è in campo a Roma contro Lucic Baroni. "È mio dovere proteggere il gioco e in particolare il gioco senza dubbi sulla regolarità dei risultati" ha detto Giudicelli.