Stazione Tiburtina, individuato secondo responsabile dell'aggressione alla troupe di Dalla vostra parte

Stazione Tiburtina, individuato secondo responsabile dell'aggressione alla troupe di Dalla vostra parte

Dalla Vostra Parte ha intitolato 'Immigrati fuori controllo' il servizio realizzato da Alessio Fusco presso la stazione Tiburtina: l'inviato, aggredito da alcuni presenti sul luogo, stava documentando il degrado cui è 'costretta' la zona della 'stazione della paura'. (QUI il VIDEO da 0:10:40) Dopo essere stato accerchiato e spintonato in malo modo da alcuni individui, il giornalista è stato buttato a terra e colpito alla testa, mentre l'operatore è stato ferito ad un braccio.

'Non si può documentare quello che succede' - ha esclamato Maurizio Belpietro che ha suggerito all'inviato di Dalla Vostra Parte di andare via - 'Alessio, cerca di allontanarti perché non vogliamo che finisca male! L'inviato del programma è stato subito portato al Pronto Soccorso ed è stato ricoverato per trauma cranico. Nel filmato si vedono chiaramente i volti degli aggressori.

L'aggressione ad Alessio Fusco è avvenuta a pochi passi dal presidio dell'esercito e dei carabinieri e il fatto che "non si sono neanche mossi è la riprova che qui lo Stato ha alzato bandiera bianca". Le immagini verranno trasmesse questa sera nel corso della puntata di "Dalla Vostra Parte" e contestualmente verrà fatto un appello alle istituzioni per prendere provvedimenti a seguito delle ripetute aggressioni di questo periodo. "Si tratta del quinto episodio di aggressione ai danni di giornalisti Mediaset dall'inizio della stagione e il terzo in poco meno di un mese - sottolinea il comunicato dell'azienda -".

Ancora un'aggressione in diretta tv nei confronti di un giornalista Mediaset. Continueremo a fare il nostro mestiere ancora più determinati. "Ma assicuriamo tutti che non ci lasceremo intimidire da chi vorrebbe, con la violenza fisica o anche solo verbale, sterilizzare e omologare il lavoro giornalistico".